Lettori fissi

venerdì 26 maggio 2017

Racconto di pesca (XI) : Light game nei fiordi norvegesi

Eccomi dopo una breve pausa con un racconto prevalentemente fotografico della mia ultima giornata di pesca.
Ho pescato nella parte interna di un fiordo, da scogliera naturale e artificiale.
Non sapevo bene cosa aspettarmi, ma, con l'avvicinarsi della stagione calda, si sono fatti vedere, come lo scorso anno, i primi bellissimi tordi oceanici (Ballan Wrasse).

Wrasse

Questa volta li ho catturati tutti con un piccolo Soft Stickbait di Black Flagg, il Big Butt XS, montato su jig head da 1/8 d'oncia.

Wrasse

Si tratta di pesci che, pur non essendo enormi, possiedono denti molto taglienti e richiedono quindi l'utilizzo di fili abbastanza robusti.

Wrasse

Oltre agli Stickbaits possono essere utilizzate molte altre tipologie di esche morbide, dagli Shads ai Finesse Worms, dai Craws alle piccole Creatures.

Wrasse

L'innesco su testina piombata non è l'unico efficace, anzi, considero ancora migliore il Drop Shot, perché permette di mantenere in pesca la nostra esca anche a velocità di recupero bassissime o nulle; questo è molto utile con i tordi che sono predatori notoriamente lenti e circospetti.

Anche i merluzzi neri, che si prendono più facilmente in inverno, hanno già fatto spazio ai merluzzi gialli, presenti ora in buon numero.

Pollock

A volte capita di catturare anche grossi esemplari, come quello nella foto sotto, che daranno filo da torcere alla nostra attrezzatura leggera. Non è difficile infatti portare questi pesci sotto riva, ma quando si avvicinano a noi si producono in due o tre fughe molto potenti, che, se non abbiamo preparato la frizione nella maniera giusta, porteranno quasi sicuramente alla rottura del filo.
Anche i merluzzi gialli hanno denti affilati, e bocca molto grande, tanto che tendono a ingoiare spesso la nostra esca, soprattutto se piccola; anche per questo motivo l'utilizzo di fili sottili porta in molti casi alla rottura.
Consiglio quindi per i terminali l'utilizzo di fili robusti, mai sotto lo 0,30, quando andiamo alla ricerca di questi pesci.

Pollock

Il merluzzo giallo si nutre abbastanza vicino al fondo; bisogna quindi avere l'accortezza di fare affondare la nostra esca prima di iniziare il recupero, a prescindere da quale sia la tipologia di esca.

Pollock

Questi pesci sono capaci di veloci scatti quando devono ghermire la preda, ma spesso sbagliano la misura dell'attacco. E' proprio per questo che tendo a preferire la pesca con le softbaits, notoriamente abbastanza lenta, rispetto a quella con i metal jig, che, pur essendo molto efficaci, hanno un movimento più nervoso, cosa che li rende più difficili da afferrare.

Pollock

Il merluzzo bianco è invece un pesce tipicamente invernale, che si può però catturare fino a Giugno. Rispetto al merluzzo giallo, il bianco vive a completo contatto con il fondo, tanto che non avremo possibilità di catturarlo pescando a mezz'acqua.

Cod

Le esche migliori sono anche in questo caso le softbaits, con particolare predilezione per quelle dalla forma allungata, come Worms e Soft Stickbaits.

Cod

Un altro pesce abbastanza facile da catturare nell'ambito del Light Game norvegese è il capone gorno, che non raggiunge grandi dimensioni, ma è comunque molto bello da fotografare per via delle sue pinne particolari.

Gurnard

Al prossimo report con tante importanti novità

Alla prossima

Marco

Nessun commento:

Posta un commento