Lettori fissi

giovedì 26 gennaio 2017

Scheda Tecnica (XV): Paddle Tail Worms

I Paddle Tail Worms rappresentano una categoria molto particolare di softbaits, non molto conosciuta e non sempre sfruttata a dovere.

La caratteristica principale di queste esche è quella di muovere molta acqua con la loro coda a "pagaia" (paddle tail), generando spostamenti e vibrazioni che richiamano irresistibilmente il bass o qualsiasi altro predatore.

I Paddle Tail Worms sono formati da due parti, il corpo e il paddle.

_Il corpo: è quasi sempre a sezione tonda e può essere sottile e allungato, ma solitamente è tozzo e abbastanza corto, cosa che aumenta il peso intrinseco dell'esca, che unito alla maggiore compattezza rende l'esca stessa molto più duttile. In questa scheda parlerò esclusivamente dei Paddle Worms dal corpo tozzo e corto, dato che gli altri li ho già fatti rientrare nella categoria degli Worms.

_Il paddle: può essere ampio o ridotto, piatto oppure concavo, ossia a "coppetta". In caso di paddle concavo la quantità d'acqua movimentata sarà ancora maggiore e si avrà anche una leggera resistenza al recupero.


La caratteristica principale dei Paddle Tail Worms è la loro duttilità, a volte davvero esasperata, come nel caso del Black Flagg HearthBreaker in foto.
Questo Paddle, grazie al foro sul paddle stesso, risulta ancora più duttile di tutti gli altri, dato che tagliando a metà il paddle può essere trasformato in un Craw dalle chele vibranti o essere utilizzato come una Soft Swimbait dal nuoto molto sinuoso, mentre tagliando il paddle alla base in una delle due metà può essere addirittura trasformato in un grosso grub.

L'elevata duttilità dei Paddle Tail Worms li porta ad essere utilizzati per una miriade di inneschi e presentazioni differenti, le 5 più importanti delle quali sono:

_Weighted Texas Rig: il Texas Rig piombato è l'innesco più utilizzato nel bass fishing per penetrare le covers più intricate, e anche con i Paddle Tail Worms non si hanno eccezioni, con l'accortezza però di non piombare troppo la montatura, dato che queste softbaits, soprattutto nelle dimensioni più grandi, hanno un peso intrinseco già di per sé elevato.

_Weightless Texas Rig: il No-Sinker Rig, ossia il Texas spiombato, è molto utilizzato con i grossi Paddle Tail Worms a mescola affondante soprattutto se recuperati linearmente a mezz'acqua come swimbaits, oppure con quelli più leggeri utilizzati in prossimità della superficie sfruttando la libertà e mobilità date dall'assenza di piombatura.

_Jig Trailer: l'utilizzo di queste esche come trailers per i Jigs è una delle scelte più comuni. Essi hanno infatti la possibilità di muovere tanta acqua e quindi di richiamare i predatori anche a distanza; inoltre il loro corpo tozzo e corto ben si presta ad essere innescato sugli ami dei jigs.

_Carolina Rig: nel caso volessimo pescare a contatto con il fondo, e allo stesso tempo sfruttare al massimo la sinuosità di una softbait spiombata, il Carolina Rig è la scelta ottimale. Quando si vuole fare una pesca di ricerca per sondare il fondale nella maniera più minuziosa possibile, un Paddle montato a Carolina Rig, con le sue vibrazioni e spostamenti d'acqua, sarà in grado di offrirci un range di ricerca veramente ampio.

_Neko Rig: il corpo tozzo dei Paddle Tail Worms permette e facilita l'inserimento di piombi insert in testa all'esca. Per questo motivo il Neko Rig è l'innesco, tra quelli che prevedono l'amo posizionato nella parte mediana dell'esca, più utile perché ci permette di pescare a contatto con il fondo con un tipo di presentazione diverso rispetto al Texas o al Carolina Rig.

Si tratta quindi di un esca concepita per il Black Bass ma che può essere utilizzata con grande soddisfazione anche in mare, con la tecnica dell'Hard Rock Fishing (HRF), ma anche per cercare spigole e predatori di fondo ancora più consistenti con tecniche verticali dalla barca.

Per quanto riguarda l'Hard Rock Fishing (HRF) esistono Paddle Worms specifici, nati per questa tecnica, solitamente con il corpo molto corto, un paddle molto grande e una mescola della gomma particolarmente morbida, adatti per la ricerca dei grossi tordi oceanici e delle cernie. In questo caso l'innesco migliore è il Texas Rig piombato.

Queste esche possono essere utilizzate anche per pescare in verticale dalla barca a profondità ancora maggiori, alla ricerca di predatori importanti, come cernie, dentici, grossi scorfani e gallinelle. In questo caso il modo migliore per utilizzarli è in abbinamento ai Tenya.
I Tenya sono testine piombate molto particolari, dotate di una forma che permette loro di far muovere l'esca in maniera oscillante anche nella fase di caduta e di richiamo. In aggiunta all'amo principale prevedono un assist hook aggiuntivo, che nel nostro caso andrà fissato alla base del paddle.

Per quanto riguarda la pesca della spigola, queste softbaits rappresentano una soluzione veramente importante quando si pesca in acque calme o di notte. Il richiamo di un Paddle Tail Worm poco piombato o addirittura spiombato sarà veramente irresistibile.

Ultimamente sono nati anche minuscoli Paddle Worms da Light RockFishing, da 1" o 2", adatti ad essere montati su testina piombata per fare pesche di ricerca, come quella dei sugarelli o delle occhiate.

In definitiva si può dire che i Paddle Tail Worms siano un'esca abbastanza situazionale, ma micidiale nei casi appunto in cui vale la pena utilizzarla. Presentano una buona duttilità e permettono spesso di avere più soluzioni con una sola esca.

Alla prossima!

Marco

Nessun commento:

Posta un commento