Lettori fissi

lunedì 5 settembre 2016

Scheda tecnica (IV): Texas Rig

Il Texas Rig è un innesco antialga, che si esegue infilzando la testa della softbait con un amo offset come se si eseguisse un Nose-Hooking, facendolo quindi fuoriuscire subito. Si fa poi scorrere l'esca lungo il gambo dell'amo fino al punto in cui l'amo offset presenta il classico "gradino", che serve a tenere ferma l'esca. A questo punto si ruota l'amo sull'asse dell'esca, in modo da avere la punta rivolta verso l'esca stessa, e si va a bucare l'esca per la seconda volta.
Ovviamente è molto più difficile a dirsi che a farsi.

Texas Rig

La punta dell'amo può essere lasciata completamente all'interno dell'esca, oppure fatta uscire e poi rientrare nel corpo dell'esca siliconica appena sottopelle (skin on top), per avere un totale assetto antialga, oppure può essere fatta fuoriuscire (exposed), soluzione da utilizzare quando si pesca in zone libere da ostacoli.
Questo innesco è stato concepito per la pesca al black bass, che vive in acque ricche di alghe, ostacoli, rami e altre mille insidie, ma può essere utilizzato, con le dovute accortezze, per pescare quasi tutti gli altri predatori. La tecnica marina dell'Hard Rock Fishing (HRF) si basa in maniera preponderante su questo tipo di innesco.

Il Texas Rig è molto semplice ma anche molto personalizzabile, può avere infatti diverse varianti.

Le componenti principali della montatura connessa all'innesco Texas sono filo, piombo, amo ed esca, più una serie di altri piccoli oggetti di minuteria che ci aiuteranno a personalizzare il più possibile la montatura.

_Filo: il filo su cui si costruisce la montatura deve essere nylon o fluorocarbon, di dimensione proporzionata all'ambiente e alle prede che vogliamo insidiare. Nulla vieta di utilizzare anche per questa tecnica un trecciato, abbinato solitamente ad un finale abbastanza lungo. Per i bass viene utilizzato un filo abbastanza spesso, almeno 10 libbre; questo perché l'innesco viene utilizzato prevalentemente in aree ricche di ostacoli. Anche in mare consiglio di non scendere mai sotto questo libbraggio.

_Piombo: i piombi specifici da Texas Rig sono i classici piombi a proiettile o a campana, che si trovano sul mercato in varie misure e forme. Solitamente il peso va da pochi grammi all'oncia, ma le grammature più utilizzate sono 1/4, 3/8, 1/2 e 5/8 d'oncia. Esistono piombi grezzi ma anche piombi colorati, piombi classici o in tungsteno, piombi dalla forma a proiettile classica o piombi più bombati o allungati; insomma anche qui c'è una vasta possibilità di scelta.

_Amo: l'amo da Texas Rig è l'amo offset; ne esistono svariati tipi, di diverse forme e dimensioni. Quando si utilizzano esche molto grandi si ricorre spesso ad ami Wide Gap. Il problema degli ami offset è che si "aprono" abbastanza facilmente, soprattutto se utilizzati con pesci più "energici" dei bass; il consiglio è quindi di comprare sempre le versioni "strong" ossia con il gambo abbastanza spesso e robusto, soprattutto in caso di ricerca di pesci extra-large.

_Esca: si può innescare quasi qualsiasi esca morbida a Texas Rig, ma le più adatte sono sicuramente Worms, Soft Stickbaits, Creatures, Craws e Soft Jerkbaits. Le uniche esche che avremo difficoltà ad innescare con questi ami sono quelle troppo sottili, come i Finesse Worms o Dropshot Worms, che prediligono il Nose-Hooking, e quelle troppo corte, perché gli ami offset più piccoli hanno comunque una dimensione abbastanza importante.

_Perlina: per chi la utilizza, va messa tra il piombo e l'amo, lungo il filo, e ha una duplice funzione: la funzione primaria è quella di protezione del nodo, infatti può capitare che il piombo, a forza di colpire il nodo sull'amo quando effettuiamo i nostri richiami, vada a danneggiare lo stesso nodo; con la perlina inserita il piombo andrà a colpire la perlina stessa, salvaguardando il nostro nodo; l'altra funzione è quella di richiamo, infatti il rumore del piombo che colpisce la perlina di plastica sembra possa richiamare il pesce, come se fosse una sorta di "rattle" (oltre ad essere un richiamo sonoro può anche essere considerato un richiamo visivo, dato che solitamente le perline sono di colori sgargianti o glow).

_Stopper: è un tubicino di gomma che va inserito anch'esso sulla lenza ma al di sopra del piombo, per "stoppare" appunto il piombo. Può essere fatto scorrere lungo la lenza usando un pochino di forza per posizionarlo dove si preferisce.

Lo stopper in realtà è molto importante per la montatura perché consente di differenziare le due varianti principali di Texas Rig:

_Pegged Texas Rig: il Pegged Texas rig prevede l'utilizzo di uno stopper, o comunque di qualcosa che tenga il piombo fermo, a contatto con l'esca e con l'amo (alcuni spezzano la punta di uno stuzzicadenti tra il piombo e la lenza, ma tendo a sconsigliare questo metodo). Questa soluzione viene scelta solitamente quando si vuole pescare in zone molto intricate, che vengono "bucate" più facilmente con un blocco unico esca-piombo. Una variante del Pegged Texas Rig è il Florida Rig (o Screw-In Rig), che prevede l'utilizzo di piombi a proiettile dotati di spirale in metallo, che consente di fissare lo stesso piombo all'esca, senza utilizzare stopper di alcun tipo.

_Unpegged Texas Rig: prevede il piombo libero di scorrere sulla lenza, completamente oppure parzialmente, posizionando si lo stopper sulla lenza, ma a debita distanza dall'amo. Avere il piombo libero di muoversi dà due grandi vantaggi, il primo dei quali riguarda il piombo, che raggiungerà per primo il fondo e l'esca lo seguirà lentamente, muovendosi in maniera più naturale. Il secondo vantaggio è che in fase di abboccata il pesce sentirà l'esca meno vincolata e meno pesante e quindi sarà invogliato a portare a termine l'abboccata in maniera meno sospettosa. Questa tecnica è preferibile quando si pesca in acque aperte, oppure in mare.

L'altra variante è quella più semplice:

_Weightless Texas Rig: questo innesco è sostanzialmente un "No-Sinker Rig" e consiste nell'innescare l'esca sull'amo offset ma senza l'utilizzo di alcuna piombatura sulla lenza. Questo innesco viene solitamente utilizzato con esche che abbiano un discreto peso specifico, in modo da non dover sfruttare piombature aggiuntive per poter lanciare, e pescare, adeguatamente.

In conclusione si può quindi affermare che il Texas Rig sia uno degli inneschi maggiormente personalizzabili del panorama della pesca con le softbaits. Può essere adattato ad una miriade di situazioni, pur essendo un innesco concepito inizialmente per la cattura di un solo pesce: il Black Bass.

Marco


Nessun commento:

Posta un commento